Attendere

 

18a. Alchemilla Mollis – Erba Stella

18a

Alchemilla Mollis

Erba Stella

 

LA PIANTA

L’ Alchemilla Vulgaris, comunemente chiamata Alchemilla o Erba Stella, è una pianta erbacea perenne, apprezzata per il suo fogliame tappezzante e la creazione di splendide bordure. Appartiene alla famiglia delle Rosaceae e cresce in tutte le aree a clima temperato e alpino, preferendo pascoli e verdure montane.

 

La pianta in pieno sviluppo raggiunge un’altezza di circa 40 cm. Forma cespi decorativi e appariscenti, caratterizzati da foglie lobate, opache, dentate e con insenature tra i lobi. I fiori sono di colore verde acido accesso a 2 o 4 stami. La peculiarità della pianta è data dall’idrorepellenza delle foglie: in caso di clima umido o durante le prime ore delle giornate autunnali e primaverili, il fogliame si ricopre di goccioline d’acqua e ci crea un effetto magico, quasi mitologico.

 

PERIODO DI FIORITURA: giugno – luglio

ALTRI NOMI

Erba stella, Erba ventaglia, Mantello di rugiada

GLI IMPIEGHI

Le foglie presentano una percentuale abbastanza elevata di tannini, dunque l’assunzione del prodotto fresco è altamente sconsigliata. L’Alchemilla può essere assunta tramite infuso o decotto. Ha proprietà astringenti, emostatiche, ed è consigliata come rimedio contro i dolori mestruali e infiammazioni delle mucose. Ad uso esterno, è indicata per marginare ferite gengivali e calmare irritazioni cutanee.

LO SAPEVI CHE…?

  • Il nome “Alchemilla” deriva dall’arabo “alkemelych”, ovvero “alchimia”, poiché in antichità in alchimia venivano utilizzate le gocce di rugiada raccolte sulla superficie delle foglie per la la ricerca della pietra filosofale.
  • Il simbolo della Valverbe non è un quadrifoglio come potrebbe sembrare, ma è proprio una foglia di Alchemilla.
Nessun commento

Inserisci un commento

banner-21-giorni-relax