Attendere

 

20a. Centaurea Cyanus – Fiordaliso

20a

Centaurea Cyanus

Fiordaliso

 

LA PIANTA

Il Centaurea Cyanus, chiamato comunemente Fiordaliso, è una pianta erbacea angiosperma biennale, conosciuta per i suoi bellissimi fiori di colere azzurro-blu ciano. Appartiene alla famiglia delle Asteraceae, è originario dell’Europa, anche se ormai è naturalizzato in molte altre parti del mondo compresi il Nord America e l’Australia. Si adatta facilmente anche in zone con temperature più rigide, anche se preferisce un clima mite e un’esposizione a pieno sole. Negli anni ha raggiunto particolare successo anche grazie alla sua facilità di coltivazione. Ad oggi è considerata una delle piante decorative per eccellenza.

 

La pianta raggiunge un’altezza che varia dai 50 cm al metro. Oltre alla bellissima infiorescenza blu, il Fiordaliso si caratterizza per foglie lunghe lanceolate di colore grigio-verde. Il fusto è eretto e il fiore si compone di petali sottili raggruppati in modo circolare intorno ad una corolla scura. Alla fine della prima estate, deposita i suoi semi nel terreno per poi ricrescere l’anno successivo.

 

PERIODO DI FIORITURA: giugno – luglio – agosto

ALTRI NOMI

Ciano, Centaurea, Battisegola, Centaurea Fiordaliso, Biondela, Croce di S. Stefano, Bottone da scapolo

GLI IMPIEGHI

Il Fiordaliso è una delle piante ornamentali più diffuse e amate. Splendido in giardino, è coltivabile anche in vaso e su balconi e davanzali. In natura, purtroppo, l’uso intensivo di pesticidi e diserbanti ne ha messo a rischio la crescita spontanea.

La pianta ha risvolti anche in medicina. Le sue proprietà sono conosciute sin dall’antichità: l’estratto dei possiede proprietà astringenti, antinfiammatorie, antiossidanti e diuretiche. In campo fitoterapico viene utilizzato sottoforma di collirio nella cura di problemi relativi alla vista come in caso di occhi arrossati o congiuntivite.

LO SAPEVI CHE…?

  • Il nome “Fiordaliso” deriva dal francese “fleur de lis”, per anni simbolo della casata di Francia (il nostro “fiore di giglio”)
  • Secondo la mitologia romana, si deve la sua nascita del nome latino a Flora, innamorata di un giovane chiamato Cyano che trovò morto in un campo di fiori blu, successivamente chiamati in questo modo in omaggio del ragazzo.
  • Una tradizione popolare più recente vuole, invece, che il “Bottone da scapolo” venisse indossato dai giovani in cerca di sposa in periodi di corteggiamenti, come simbolo di vero amore. Se, trascorrendo del tempo insieme alla fanciulla, il fiore avesse mantenuto vigore e bellezza, allora la storia era destinata a durare. In caso di appassimento, non si sarebbe trattato di amore.
  • Nel linguaggio dei fiori, la pianta indica gentilezza e dolcezza. Regalare un fiore di Fiordaliso simboleggia amicizia sincera.
Nessun commento

Inserisci un commento

banner-21-giorni-relax