Attendere

 

5a. Anthemis nobilis – Camomilla Romana

5a

Anthemis nobilis

Camomilla Romana

 

LA PIANTA

La Anthemis nobilis, chiamata comunemente Camomilla romana, è una pianta erbacea perenne tappezzante, particolarmente apprezzata per le sue proprietà officinali. Come tutte le tipologie di Camomilla, appartiene alla famiglia delle Asteraceae – Compositae. È originaria dell’Europa centrale, viene coltivata soprattutto in Francia e non va confusa con la Camomilla comune perché presenta qualità e benefici ben differenti. Ha una buona resistenza alle temperature basse, anche se patisce umidità e accumuli d’acqua. Predilige un’esposizione da pieno sole a ombra parziale.

 

A differenza della Camomilla Matricaria, la Camomilla romana rimane piuttosto bassa, sviluppandosi fino ai 30 cm di altezza. Un altro discostamento dalla classica Camomilla interessa il fiore: nel caso della Camomilla romana, il capolino si presenta compatto e ricco di petali, quasi a formare un piccolo palloncino.

 

PERIODO DI FIORITURA: giugno – luglio – agosto – settembre

ALTRI NOMI

Camomilla Inglese, Camomilla Nobile, Antemide, Appiolina

GLI IMPIEGHI

Ampiamente usata in ambito cosmetico come calmante della pelle, la si trova spesso anche in campo omeopatico dove viene utilizzata in granuli o sotto forma di tintura madre. È apprezzata in modo particolare per le sue proprietà rilassanti e digestive. Viene considerata una buona alleata contro mal di stomaco, crampi, pancia gonfia e gastriti. Svolge anche attività disinfettanti, antinfiammatorie e antibatteriche sull’organismo.

 

LO SAPEVI CHE…?

  • L’aggettivo “romana” non fa riferimento alla provenienza – dato che nemmeno è originaria dell’Italia – ma sta ad indicarne la superiorità della specie rispetto a quella comune.
  • Gli Antichi Egizi la consideravano sacra al dio Sole Ra, data la somiglianza della corolla con il sole.
Nessun commento

Inserisci un commento

banner-21-giorni-relax