Attendere

 

30a. Spirea Japonica – Spirea del Giappone

30a

Spirea Japonica

Spirea del Giappone

 

LA PIANTA

La Spirea Japonica, chiamata comunemente Spirea del Giappone, è un arbusto arcuato a foglia caduca perenne del genere Spirea Rosa, appartenente alla famiglia delle Rosaceae. È facile da coltivare, necessita di poche cure ed è molto fiorifera. Fa parte della flora montana dell’emisfero boreale e, come si deduce dal nome, ha origini asiatiche. Ormai è diffusa e coltivata pressoché in tutto il mondo, Italia compresa.

 

In pieno sviluppo vegetativo l’arbusto a portamento eretto raggiunge l’altezza di 1 metro. Si presenta compatta, a crescita lenta e produce fiori di colore rosa intenso. È composta da fusti cilindrici di colore verde e un folto fogliame. Le foglie sono lanceolate allungate dentellate, mentre i fiori sono piccoli, numerosi e raccolti in infiorescenze a corimbo alle estremità dei rametti. Api, farfalle e altri insetti sono i responsabili delle impollinazioni.

 

PERIODO DI FIORITURA: da fine maggio a fine settembre

ALTRI NOMI

Spirea callosa, Spirea bumalda

GLI IMPIEGHI

La Spirea Japonica viene messa a dimora in giardini ed aiuole a scopo prettamente ornamentale e per la produzione di fiori. Può essere tenuta anche in vaso per abbellire terrazze e balconi. La Spire Japonica trova spesso impiego anche come tappezzante e come rivestimento di aiuole spartitraffico.

LO SAPEVI CHE…?

  • Nel linguaggio dei fiori, la Spirea indica frivolezza e vanità.
  • Il nome del genere deriva dalla tipica forma del frutto a spirale.
  • In epoca rinascimentale, la Spirea, ha trovato impiego come rimedio a numerose malattie, grazie alle sue proprietà analgesiche e antinfiammatorie. Fu la Bayer nel 1899 a brevettare l’aspirina, contenente aspirin, il principio attivo dell’acido salicilico ottenuto per distillazione dei fiori.
Nessun commento

Inserisci un commento

banner-21-giorni-relax