Attendere

 

32a. Echinacea Purpurea – Echinacea

32a

Echinacea Purpurea

Echinacea

 

 

LA PIANTA

L’Echinacea Purpurea, conosciuta comunemente come Echinacea è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Asteraceae. È nativa del Nord America, anche se dopo la metà del XIX secolo, dopo essere stata importata in Europa, ha subito diverse ibridazioni fino a diventare una pianta resistente e con fioritura prolungata. Resiste a temperature fredde ed è piuttosto facile da coltivare.

 

La pianta raggiunge un’altezza di 150-180 cm. È dotata di un rizoma cilindrico e un fusto rossastro con foglie ovali e allungate. I fiori tubulosi si sviluppano a capolino e sono di colore rosa più o meno intenso, a seconda della varietà. La droga dell’Echinacea è generalmente costituita da radici e parti aeree – di questa specie anche tuta la pianta.

 

PERIODO DI FIORITURA: giugno – luglio – agosto

ALTRI NOMI

Echinacea viola, Coneflower, Echinacea Angustifolia, Echinacea Pallida

 

GLI IMPIEGHI

L’Echinacea, utilizzata fin dai tempi dei Nativi Americani, è in grado di stimolare le naturali difese dell’organismo, combattere le aggressioni di virus e batteri e influire positivamente sul benessere delle vie respiratorie. Essendo una pianta immunostimolante, rientra nei rimedi naturali più sfruttati nella cura di raffreddori ed influenze. In omeopatia viene indicata come cura per il mal di stomaco, emicrania e malattie come morbillo e gonorrea

 

LO SAPEVI CHE…?

  • I Nativi Americani utilizzavano la pianta anche esternamente per curare scottature, punture di insetto e come antidoto contro il morso di serpenti.
  • Il nome “Echinacea” deriva dal greco e significa “porcospino”, proprio perché la sommità del fiore si presenta apparentemente spinoso.
  • Nel linguaggio dei fiori, indica forza e salute.
Nessun commento

Inserisci un commento

banner-rivenditori